Ditte e traslocatori professionisti: quando rivolgervisi e perché

Quando si tratta di traslocatori professionisti e ditte di traslochi tutti credono di sapere di cosa si stia parlando e, in effetti, il grosso dell’attività di questi professionisti consiste nell’aiutare chi è alle prese con il trasferimento da un’abitazione all’altra, da un ufficio all’altro, da un locale commerciale all’altro. Sicuri, però, che non ci siano anche altre occasioni in cui conviene rivolgersi a realtà come queste?

Molte delle ditte di traslochi hanno in realtà cataloghi di servizi più ampi e diversificati di quanto si immagini: con un po’ di fortuna, se l’azienda è di quelle – e sono sempre di più anche nel settore – che hanno già imbracciato la trasformazione digitale, li si trova facilmente in Rete con prezzi e tariffari in chiaro, cosa che rende più facile tra l’altro anche confrontare le diverse alternative (fermo restando però che, una volta selezionata una rosa di traslocatori professionisti a cui ci si potrebbe rivolgere, sarebbe sempre meglio chiedere un preventivo personalizzato, gratuito e senza impegno). Che potrà mai esserci, però, nel listino di chi si occupa di traslochi?

Qualche ragione inaspettata (e che, no, non ha niente a che vedere col trasloco) per rivolgersi a ditte e traslocatori professionisti

Il servizio di imballaggio degli effetti personali per esempio: forse la parte che richiede più tempo e dedizione di un trasloco è, infatti, proprio quella di sistemare ogni oggetto all’interno di valigie, pacchi, scatoloni e farlo in maniera che non si rovini durante il trasporto. Dei traslocatori professionisti a richiesta fanno anche questo ed è forse la soluzione più adatta quando si debbano organizzare dei traslochi veloci e in poco tempo o quando si tratta di spostare da un luogo all’altro oggetti di valore come i faldoni o gli schedari durante un trasloco aziendale per esempio.

Anche lo smontaggio e il rimontaggio mobili rientra nelle prestazioni “extra” offerte da qualche ditta di traslochi e soprattutto questo è un servizio che, sì, può tornare utile anche a prescindere dalla necessità di cambiare casa o di cambiare ufficio. A volte, infatti, si ha bisogno soltanto di qualcuno che smonti la propria vecchia cucina e la trasporti fino a un garage o a un magazzino per far posto alla nuova per esempio e, soprattutto se non si ha una grande manualità o i mezzi giusti e capienti abbastanza per trasportarne tutti i pensili e gli scaffali senza dover fare numerosi viaggi, meglio rivolgersi a dei traslocatori professionisti.

In qualche caso quest’ultimi possono occuparsi anche di smaltire i vecchi mobili che non servano più o che non possano essere riutilizzati o regalati. Semplificando molto, cioè, ci sono ditte di traslochi e traslocatori professionisti che, di fatto, possono essere chiamati anche quando si abbia bisogno di sgomberare cantine, soppalchi, depositi e non si abbia tempo e modo di occuparsi da soli del destino degli oggetti che si trovano dal loro interno.

Ancora ci sono professionisti dei traslochi che si occupano di trasporti internazionali quando il trasloco debba avvenire non semplicemente tra due città diverse ma tra Paesi diversi. Gli stessi hanno, in genere, servizi di deposito appositamente pensati per chi abbia bisogno di una sistemazione temporanea per i propri oggetti.