I piercing sul corpo: quali sono

Quando si parla di piercing a Milano c’è davvero l’imbarazzo della scelta perché ci sono moltissime parti del corpo possono essere forate. La maggior parte dei piercing è vero che si concentra sul volto comprendendo parti come labbra, naso E orecchie ma è altrettanto vero che si possono praticare e applicare piercing anche altre zone come descritto brevemente di seguito.

Il piercing all’ombelico

Uno dei piercing che andava più di moda nel corso degli anni 90 è sicuramente quello all’ombelico che spopolava moltissimo forse anche per merito della moda delle magliette corte e jeans a vita bassa. Può essere multiplo o anche incrociato.

I piercing zone più delicate

Sono qua il piercing in parti sicuramente più delicate del corpo, come i capezzoli. Possono essere utilizzati degli anelli oppure delle barre. Si parla di altre zone delicate per i piercing, sicuramente bisogna parlare dei piercing Milano sui genitali, sia maschili che femminili. Soprattutto per il piercing genitali è bene ricordare che è necessario attendere lunghi mesi per una completa guarigione durante i quali bisogna evitare di rapporti sessuali il contatto con i liquidi quali saliva e altri fluidi corporei.

Piercing surface

In realtà, ogni parte del corpo può essere forata E si possono applicare piercing superficiali che vengono definiti surface. E possono trovarsi sul polso, sull’addome, sul collo, sulle mani, sul decolletè. Una tipologia molto particolare e scenografica sono il piercing superficiali lungo la schiena. Spesso si utilizzano degli anelli che vengono collegati tra di loro con un nastro E prendono il nome di corset, proprio perché ricordano la chiusura dei corsetti ottocenteschi. Si tratta sempre di piercing che quindi vanno curati e trattati con massima attenzione per garantire un processo di guarigione completo e prevenire le pericolose infezioni infezioni.

I microdermal

Esiste anche un’altra tecnica per applicare dei piercing su Altre zone del corpo noti come microdermal. Il gioiello viene fissato alla pelle senza doverla forare e farlo passare dall’altra parte-una tecnica che praticamente consente di avere un piccolo brillantino Sulla superficie della pelle.