Metodi fai da te contro gli insetti infestanti

La trappola per le vespe

Se hai un problema con le vespe che infestano il tuo giardino, tanto da non lasciarti star fuori, ecco una soluzione semplice di disinfestazione Roma che puoi realizzare in un attimo senza grandi budget. Tutto quello che ti serve è una bottiglia di plastica, delio spago e una forbice. Di sicuro sono prodotti che hai già a  casa e questo sistema ti permette ti riciclare le bottiglie vuote senza creare molte immondizie. Devi solo tagliare la bottiglia circa a ¾ dell’altezza. Pratica due fori laterali sulla parte più grande della bottiglia e inserisci lo spago per poterla poi appendere una volta pronta. Ora riempi la base della bottiglia con acqua e zucchero o miele o qualsiasi altra sostanza un po’ zuccherina. Ora prendi il collo della bottiglia e rivoltalo dentro la base della bottiglia. Questo assicura che le vespe entrino per succhiare il dolce nettare ma poi restino incastrate perché non riescono a risalire il collo della bottiglia girato. Le vespe restano intrappolate nel liquido. Vedrai che ogni giorno riuscirai ad eliminare moltissime vespe così non avari più problemi e poi stare tranquillo all’aperto.

La trappola per le zanzara tigre

Un altro insetto che rende la vita impossibile è la zanzara tigre. Questi insetti importato punge anche di giorno e molte volte sei costretto a stare chiuso in casa per evitare di avere quelle fastidiose e pruriginose punture. Se sei alla ricerca di un buon sistema di disinfestazione Roma eccoti un’idea davvero molto valida. Pare che ad attirare le zanzare tigre sia l’anidride carbonica che viene emessa con il respiro. Puoi creare una trappola usando lo stesso sistema della bottiglia. Al suo interno però devi metterci acqua e un po’ di lievito di birra. Fermentando, il lievito produce anidride carbonica che attira le zanzare. Queste entrano dal collo di bottiglia rovesciato e poi restano bloccate al suo interno. In tale maniera riesci a cattura moltissime zanzare e puoi stare all’aria aperta senza problemi.