Mobili bagno e arredo in armonia con lo stile della casa

La scelta dei mobili per il bagno richiede una cura particolare, se si pensa che oggi, nei progetti di interior design, la stanza da bagno non è più considerata un semplice locale di servizio, ma un ambiente elegante e funzionale, da dedicare al benessere e al relax.

Non è raro infatti che il bagno, in una residenza moderna, si trasformi in una vera mini spa personale, con la presenza, ad esempio, di una vasca o cabina doccia con idromassaggio, di una piccola sauna, di un impianto di cromoterapia a luci soffuse e colorate e di un diffusore di aroma.

Questo significa che, per ottenere un risultato perfetto, è molto importante prestare attenzione sia alla scelta dei sanitari, alle luci e agli accessori, sia all’accostamento di mobili bagno e arredo.

Quali sono i mobili indispensabili in un bagno

La decisione di orientarsi verso un certo tipo di mobili e complementi d’arredo per l’ambiente bagno dipende essenzialmente da alcuni elementi: le dimensioni del locale, le caratteristiche architettoniche e lo stile dell’arredamento adottato in tutta la casa.

In un bagno di piccole dimensioni, generalmente si ritende a ridurre la presenza dei mobili al minimo indispensabile: il top del lavabo, eventualmente con qualche cassetto, magari con l’aggiunta di un mobile pensile o a colonna o di qualche mensola.

I mobili sospesi, quindi sollevati dalla linea del pavimento di una trentina di centimetri, sono adatti in un piccolo bagno anche perché facilitano le operazioni di pulizia e rendono lo spazio più libero e poco opprimente.

In una stanza da bagno più grande, e in una casa arredata con stile tradizionale, si può scegliere un mobile a tutta parete, che includa lo specchio e le luci, il top del lavabo oltre a cassetti e contenitori.

I materiali più utilizzati per i mobili da bagno

L’arredamento per il bagno può essere realizzato con diversi materiali, i più diffusi sono il legno e il laminato. Il legno, per adattarsi ad un ambiente umido come il bagno, di solito viene trattato preventivamente per acquisire caratteristiche di impermeabilità e idrorepellenza, esistono inoltre essenze di legno particolari che sopportano bene la presenza dell’acqua.

I laminati, costituiti da una parte in legno pressato con un rivestimento in materiale acrilico, offrono doti di resistenza all’umidità, versatilità e ampia possibilità di scelta per i colori e le finiture, oltre ad un prezzo economico.

In bagno si usano spesso anche complementi d’arredo in acciaio e vetro, adatti soprattutto negli ambienti poco illuminati, dove contribuiscono ad amplificare la luce.

Per infondere una nota di eleganza, il piano d’appoggio può essere realizzato anche in pietra naturale o marmo, con lavabo ugualmente in pietra o in ceramica.

Accessori e complementi d’arredo

Un progetto di arredo bagno non riguarda solo i mobili classici, ma anche una serie di complementi, che ravvivano l’ambiente e consentono di personalizzarlo secondo le preferenze ed esigenze di ognuno.

La presenza di mensole, cassettiere, specchi, portaoggetti, cesti per la biancheria e di qualche oggetto decorativo, infonde nel bagno un’atmosfera di raffinatezza e di originalità.