Piastrelle per bagno: quali scegliere

Se anche voi siete in procinto di avviare opere di ristrutturazione bagno Roma, dovreste conoscere meglio quali sono oggi le piastrelle più indicate. È vero che ci sono altre soluzioni per il bagno come il pavimento in laminato e le vernici idrorepellenti per i muri, ma le Piastrelle restano comunque il materiale migliore in assoluto per avere un bagno curato nell’aspetto ma anche facile da pulire.

Vediamo di seguito le Piastrelle più consigliate per rifare il vostro bagno.

Piastrelle di grande formato

Le piastrelle oggi si preferiscono di grande formato. Sono ormai andate in pensione le piccole piastrelle bombate 20 x 20 cm che fanno apparire il bagno più piccolo di quello che è in realtà, poiché spezzano la superficie a causa del reticolato formato dalle fughe, cioè dagli spazi tra una piastrella e l’altra. Per dare l’impressione che il bagno sia più ampio, preferite piastrelle grandi e ampie, da posare il più vicino possibile una all’altra con la cosiddetta fuga minima.

Inoltre, dimenticate materiali tradizionali come la ceramica. Si preferiscono usare piastrelle in gres porcellanato, un materiale formato da polveri di pietra e ceramiche cotte ad alte temperature per aumentarne la resistenza.

Il mosaico

Esiste anche la possibilità di usare la piastrelle tipo mosaico durante la vostra ristrutturazione bagno Roma. non si tratta però di creare un disegno o un motivo con le tesserine ma sono piccole tessere ton sur ton che si usano principalmente all’interno del box doccia. Non usatele su tutti i rivestimenti del bagno altrimenti l’effetto diventa eccessivo.

Piastrelle esagonali

Le ultime tendenze vogliono che in un bagno moderno si usino Piastrelle dalla forma esagonale. Potte usarle in tinta unica su pavimenti e rivestimenti. Provate ad alternare due colori sul pavimento per un effetto scacchiera. All’interno del box doccia, potete usare anche piastrelle esagonali decorate con motivi diversi da posare senza uno schema particolare. Ancora una volta, non proseguite lungo tutte le pareti altrimenti l’effetto finale è troppo carico e di cattivo gusto.