Quando è indicata la carbossiterapia

La carbossiterapia, per quanto si sia diffusa soprattutto negli ultimi anni, non è da considerarsi una vera e propria novità. Infatti, si tratta di una tecnica già nota negli anni Trenta, quando veniva utilizzata prevalentemente come cura per contrastare alcuni problemi di circolazione e insufficienza venosa all’epoca molto comuni.

 

Il trattamento consiste nell’iniettare anidride carbonica sottopelle, in maniera tale da facilitare la circolazione locale, stimolare il drenaggio e favorire il metabolismo delle cellule, con effetti benefici sia per la salute che per la bellezza. Infatti, per quanto in origine questa terapia fosse destinata specificamente ad risolvere problemi di salute, fin dall’inizio si sono rivelati anche i vantaggi di carattere estetico.

 

Oggi, la carbossiterapia è considerata uno dei trattamenti più efficaci per contrastare inestetismi molto sgradevoli, ad esempio la cellulite e le smagliature, per rallentare i processi di ossidazione delle cellule e di invecchiamento e per ottenere una pelle più giovane ed elastica. Proprio per questo, viene utilizzata da molte star dello spettacolo, quale valida terapia antiaging, poco invasiva e senza effetti collaterali.

 

Per potersi avvalere di tutti i vantaggi che questa terapia è in grado di offrire, si raccomanda di rivolgersi specificamente ad un centro specializzato: la carbossiterapia a Milano viene praticata da professionisti esperti, in grado di proporre un trattamento personalizzato e studiato su misura in base alle singole necessità.

 

Si tratta comunque di un valido aiuto per combattere l’ossidazione dei tessuti e ridurre la comparsa dei segni di invecchiamento e, nel contempo, favorire il drenaggio dei liquidi e l’eliminazione delle scorie, offrendo un valido risultato anche per quanto riguarda la salute.

 

Un trattamento estetico sicuro ed efficace

 

La carbossiterapia nel corso degli anni è stata perfezionata e migliorata notevolmente, garantisce la massima sicurezza ed è efficace, come abbiamo detto, per risolvere molti problemi piuttosto diffusi e dovuti in gran parte all’invecchiamento cellulare.

 

La tecnica, che consiste nell’iniettare l’anidride carbonica sotto la pelle, viene praticata con strumenti appositi e non comporta alcun fastidio, permettendo di risolvere, oltre ai problemi estetici, anche diversi disturbi provocati da una microcircolazione locale scarsa o insufficiente, e può essere applicata in diverse parti del corpo.