Quando sostituire un dente con uno artificiale? Tutti i casi

Ci sono diverse situazioni che possono portare alla sostituzione di uno o anche più denti, come vedremo insieme in seguito.

Si opta per soluzioni di implantologia dentale Milano quando un dente viene estratto. Questo può accadere perché il dente è molto cariato; se la carie è progredita troppo, il dente no può essere salvato con una semplice otturazione e allora l’unica cose che l’odontoiatra fa è toglierlo del tutto. Il dente può essere tolto anche nel caso in cui sia marcio e morto. Ci sono diversi fattori che possono determinare una soluzione del genere che porta alla morte di tutto il dente e della sua radice.

Non si può lasciare l’arcata dentale senza un dente poiché gli altri denti tenderebbero a spostarsi grazie al maggiore spazio ora disponibile. I denti che sono in una posizione corretta devono restare tali e per poter avere questo risultato, l’odontoiatra sistema un dente artificiale. Grazie alle moderne tecniche di implantologia dentale Milano si ha la possibilità di sostituire in brevissimo tempo il dente mancante in modo che non ci siano conseguenze sul resto della dentatura.

il dente può essere sostituito anche perché cade o per motivi estatici. Può esser che il dente venga scheggiato in seguito a un trauma che coinvolge la parte davanti del viso. Se il dente ha qualche tipo di problema, può essere sostituito con una protesi artificiale, impiantata con tecniche all’avanguardia che prevedono l’uso di una vite di titanio che viene fissata all’interno della gengiva e dell’ossatura. La vite è compatibile con l’osso e la gengiva e infatti diventa un tutt’uno, rimpiazzando così anche al radice dentale.

Attenzione: se il dente che viene estratto, per una ragione qualsiasi, è l’ultimo morale dell’arcata, in genere non vien sostituto. È un dente difficile da pulire che può esser problematico perciò una volta tolto. Lo specialista in odontoiatria potrebbe preferire lasciare l’arcata così com’è, senza installare un dente artificiale per la sostituzione dell’ultimo morale dell’arcata.